Assicurazione di viaggio: perché averla

Assicurazione di viaggio: perché averla

Può sembrare superflua a un viaggiatore inesperto o troppo fiducioso, ma chi viaggia tanto sa che l’assicurazione di viaggio e’ una garanzia irrinunciabile e ci rende più tranquilli.

Le assicurazioni esistono per proteggere l’investimento fatto da chi decide di partire e per fornire assistenza medica in caso di necessità. Non si sa mai cosa può accadere durante un viaggio, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo: si può smarrire un bagaglio o ammalarsi all’improvviso. Con un’assicurazione non sarete soli e non dovrete pagare di tasca vostra il costo delle cure. Scegliere la formula assicurativa adatta più adatta a voi vi farà sentire più tranquilli.

Prezzi alti non significano sempre la copertura migliore. Considerate con attenzione quali aspetti sono importanti per voi. Non ha senso pagare per essere assicurati sul noleggio di un’auto se non guiderete o sul bagaglio se tutto ciò che porterete con voi sarà uno zaino pieno di calzini sporchi e un vecchio iPod. Rinunciare ad alcune opzioni può ridurre considerevolmente il premio assicurativo. I premi assicurativi sono generalmente calcolati in base alla provenienza, età, destinazione e durata del viaggio, con particolare attenzione ad alcune mete particolari. Ad esempio se andrete negli Stati Uniti (dove il settore assicurativo sanitario è un’industria milionaria) o per paesi con standard molto diversi da quelli a cui si è abituati, conviene optare per una polizza con un’elevata copertura.

Nel caso le vacanze riguardino la comunità europea, si consiglia di avere sempre a portata di mano la tessera sanitaria che garantisce cure mediche a tariffa ridotta o gratuite anche in Svizzera, Regno Unito, Irlanda, Svezia, Finlandia,Olanda, Norvegia. Un’assicurazione sanitaria è consigliata se avete scelto di fare una vacanza con sport più o meno avventurosi, controllate che questo tipo di attività rientri in quelle coperte dalla polizza.

Weekend in Europa? Che ne pensi di Londra?

Ricordate di tenere sempre a portata di mano il numero di telefono della compagnia da contattare, sopratutto se vi trovate all’estero, per risolvere velocemente qualsiasi problema si venga a creare. E’ ovvio che partirete con la speranza di non averne mai bisogno, ma avrete la sicurezza di poter tirare un sospiro di sollievo in caso di “incidenti” sapendo che siete coperti da una polizza assicurativa.