In viaggio con Fido

In viaggio con Fido

Per noi amanti degli animali progettare un periodo di relax a “misura di quattrozampe” è qualcosa di fondamentale. La sintonia che si crea con il nostro amico con la coda non ha eguali anche se a volte piccoli imprevisti possono sorprenderci. Viaggiare in Italia con Fido può presentare qualche problema. Se da una parte sono sempre di più le strutture d’accoglienza turistiche che accettano gli animali, dall’altra sono sempre troppi i divieti all’interno dei centri storici, dei musei e dei monumenti.

Una recente classifica stilata da Legambiente indica come città pet-friendly Prato, Bolzano e Modena, poichè offrono i migliori servizi per la tutela e la gestione degli amici a quattro zampe, ma nel resto d’Italia?

Weekend a Modena: visita la Torre civica, Piazza Grande e la Cattedrale

A Roma i cani sono ammessi sui mezzi pubblici, purché con guinzaglio e museruola, pagando il biglietto (accedono gratuitamente i cani guida). In metropolitana possono accedere al primo e all’ultimo vagone. Le strutture ricettive invece non mancano, via libera anche nei centri commerciali come Porta di Roma, Romanina, Roma Est. Fido può correre tranquillamente a Villa Borghese, nella valle dei cani, così come al Circo Massimo, ma è impossibile farlo entrare al Colosseo.

Venezia è una città abbastanza aperta ai cani, i quali possono circolare tranquillamente per tutto il centro storico, prendere il vaporetto, purché sempre con guinzaglio e, nel caso di cani di grossa taglia, con museruola. Nei negozi invece dipende del negoziante, in teoria non vi sono divieti comunali, ma il proprietario del negozio può decidere e chiederci di lasciarlo fuori. Numerosi invece gli alberghi e i ristoranti che ci permettono di goderci la vacanza con Fido.

Visita Venezia e la sua laguna

Stessa cosa per Pisa, l’ordinanza comunale prevede che sia condotto dal proprietario al guinzaglio e che abbia la museruola nei luoghi particolarmente affollati. L’accesso è consentito in tutti i negozi, purché il proprietario non esponga il cartello col divieto. Off limits i monumenti, ma in compenso esistono ben tre aree verdi per farlo correre: Parco di Gagno, Porta a Mare e Giardino Scotto.

Cagliari è stata nominata città dog-friendly perché un’ordinanza comunale permette ai nostri amici di salire sugli autobus ed entrare nei negozi, sempre col guinzaglio e, se richiesto, con museruola. Pochi gli spazi verdi, tranne per i 15 mila mq dell’area riservata ai cani di Monte Urpinu.

Invece nella barocca Lecce la maggior parte dei monumenti sono a cielo aperto, non dovremo quindi lasciare fuori il nostro amico peloso. Potremo passeggiare con Fido al guinzaglio per tutto il centro storico e, con cani di piccola taglia, solitamente non c’è problema ad accedere ai negozi.

Organizza la tua vacanza con fido, non abbandonarlo!

in viaggio con fido