Londra: un weekend per visitarla

Londra: un weekend per visitarla

Venerdì: Per cominciare la giornata, almeno per una volta, bisognerebbe provare la tipica colazione inglese, un lauto pasto a base di uova, funghi arrosto, bacon, patate e salsiccia. Da Piccadilly Circus ci si muove agilmente a piedi per il centro della città. Dirigendosi verso Chinatown, il quartiere cinese (pieno di ristoranti che offrono menù a buffet), proseguendo per Leicester Square, la via dei teatri (magari informarsi anche sugli spettacoli) e per St. Martin’s Street, si raggiungere Trafalgar Square: qui c’è la National Gallery, museo gratuito dove sono esposte opere di Rembrandt e Leonardo Da Vinci.

Proseguendo per Whitehall Street si raggiunge il Big Ben, simbolo della città, Westminister Abbey e Buckingam Palace. Siete ormai lungo il Tamigi, potreste passeggiare lungo il fiume e magari fare un giro sul London Eye, la ruota panoramica più grande d’Europa.

Concludere con una buona cena e farsi qualche pinta di birra per entrare nell’atmosfera londinese.

Sabato: Se non siete troppo stanchi da ieri (e se avete retto a diverse pinte di birra), con la metro scendete alla fermata Camden Town Market (zona rinomata per personaggi particolari e i negozi di abbigliamento vintage e dark); sempre con la metro raggiungete Covent Garden, famosa per gli spettacoli di strada e lo shopping.

Da qui raggiungete a piedi Holborn Station e prendete il bus 521 sino a Edward Street. Da lì camminate 5 minuti per arrivare a St Paul, la Cattedrale più famosa di Londra. Proseguite a piedi attraversando il Millenium Bridge e raggiungerete il Tate Modern, come molti altri musei di Londra anche questo è gratuito. Infine, come passeggiata notturna, raggiungete il London Bridge, quando la sera illuminato è ancora più suggestivo. Ora cena ed un altro giro di pinte!

Domenica: Domenica è giorno di mercati: magari il sabato si è fatto molto tardi, quindi vale la pena perdersi per le vie dei mercati e trovare qualche souvenir prima di tornare a casa. Recatevi a Brick Lane (London Est), zona rinomata tra gli artisti, nascosti tra una bancarella e l’altra si possono scovare dei bellissimi lavori di street art. Inoltre per il pranzo domenicale in Gran Bretagna c’è qualcosa di speciale, il Sunday Roast! Shoreditch offre numerosi pubs particolari in cui concedersi qualche ora mangiando questo piatto tipico che difficilmente vi deluderà. Tre giorni sono pochi per un weekend a Londra, ma almeno ora sapete se vorrete tornarci!

Qualora vi foste innamorati di Londra e vorreste viverci per periodi più o meno lunghi vi consigliamo di seguire il blog www.londradavivere.com per avere tutte le informazioni sul come e cosa fare.

Weekend a Londra