Un weekend a Londra

Un weekend a Londra

Londra, una delle città più belle al mondo. Per chi viene per la prima volta nella capitale inglese ci sono tante cose da vedere e da fare. Ricordiamo ancora oggi il nostro primo approccio con la capitale, tre giorni davvero sensazionali, una città che ci ha preso e ci è rimasta dentro, tanto che poi abbiamo deciso di viverci.

In questo testo proviamo a racchiudere, per il “neofita” di Londra, le cose principali da non perdere, anche se è decisamente non facile scegliere.

Giorno 1: il centro di Londra, a piedi tra Piccadilly Circus, Leicester Square e Covent Garden.

Queste tre piazze sono indubbiamente il punto di attrazione principale tra i turisti, tantissime persone ne affollano le vie sia di giorno che di notte, chiacchierando, sorridendo e scattando selfie. A Piccadilly Circus è bello sedere per un po’ sulle scale della fontana dell’Eros e guardare le pubblicità che si alternano sul tabellone, oppure fare un giro da Cool Britannia, uno dei negozi di souvenir più grandi della capitale.

Chinatown - Weekend a LondraPochi minuti a piedi e da Piccadilly si arriva a Leicester Square, passando per la coloratissima Chinatown, l’area cinese di Londra dove, tra le altre cose, si tengono i festeggiamenti principali del capodanno cinese. Leicester Square è quartiere di ristoranti italiani e stranieri. Per chi vuole fare pranzo al volo, senza spendere tanto, consiglio “Noodle Stop”, 6 sterline circa per un cartone di noodles con due “toppings” (pollo in vari modi e verdure).

Dopo la sosta-pranzo continuiamo a camminare fino a Covent Garden, una delle piazze più importanti e famose di Londra. Tra il XVI e il XIII secolo questa era una delle zone più malfamate della capitale inglese, mentre oggi ci sono ristoranti, tantissimi buskers (gli artisti di strada, sia musicisti che maghi) e il Museo dei Trasporti (a pagamento). Queste tre piazze, il primo giorno, sono una tappa praticamente “obbligata”.

Giorno 2: i musei

British museum - Weekend a LondraI musei sono una delle principali attrazioni della capitale inglese, perfetti per le famiglie che vogliono passare una giornata di cultura, ma anche per i giovani che sono appassionati di storia (Museo di Storia Naturale e British Museum), di tecnologia (Museo della Scienza) o di arte (National Gallery e National Portrait Gallery).

Consigliamo di riservare ad ogni museo almeno un paio d’ore, meglio se mezza giornata, è il tempo minimo per poter vedere con calma un po’ tutto.

Il secondo giorno un giro per musei ci sta tutto e infatti non l’abbiamo lasciato scappare. Ti consigliamo di scegliere tra queste accoppiate:
– Museo di Storia Naturale e Museo della Scienza
– National Gallery e National Portrait Gallery
– British Museum

Giorno 3: i mercatini

I più famosi mercatini di Londra sono quelli di Borough (mercatino di cibo), di Camden (abbigliamento, oggetti vintage) e di Portobello Road (antiquariato, oggetti e vestiti vintage). Tre mercatini spettacolari da non perdere. Attenzione agli orari di apertura e di chiusura e assicuratevi di avere abbastanza tempo per vederli tutti. Ti consigliamo almeno mezza giornata a Camden e a Portobello, mentre un’ora o due sono sufficienti per il Borough Market.

3 giorni a Londra sono ovviamente pochi per visitarla tutta, ma comunque un buon inizio. In attesa ovviamente del prossimo viaggio 🙂

Per rimanere aggiornati sugli itinerari e sulle cose da vedere nella capitale inglese ti consigliamo di visitare www.ldncity.com , sito web di riferimento per i turisti italiani che vogliono venire a visitare la capitale inglese, con informazioni aggiornate, biglietti scontati per le principali attrazioni turistiche, idee per dei tour a piedi e possibilità di prenotare alloggi a prezzi scontati. Per chi vive già “all’ombra del Tower Bridge”, invece, ci sono informazioni su come cercare lavoro, corsi di lingua e consigli per vivere a Londra.

Weekend a Londra

About Gino

Mi piace andare alla scoperta del mondo, entrare in contatto con altre persone e conoscere altre culture, modi di pensare, di vivere, di vedere le cose. Il viaggio è, oltre che un’occasione di svago, anche di crescita personale. Ho scelto Londra come luogo dove vivere perché mi piace la frenesia della città, i parchi, i mercatini e… potrei ancora andare avanti :)