Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Il castello sorge in località Lalex, situato nel comune di Sarre, ubicato in una posizione elevata che domina la piana aostana sopra la strada statale per il Monte Bianco, poco oltre il bivio per Cogne. L’antico maniero è costituito da un grande edificio dal quale si erge una torre quadrata: la costruzione primitiva, di cui oggi non rimangono che i basamenti della torre, venne iniziata nel 1242 da Giacomo di Bard, fondatore della casata dei Sarre.

L’edificio ebbe poi diversi proprietari fino agli inizi del 1700 e dopo vari passaggi di proprietà, fu acquistato nel 1869 dal re d’Italia Vittorio Emanuele II per il prezzo di 55.000 lire: lo ristrutturò e lo utilizzò come residenza durante le sue battute di caccia in Valle d’Aosta.

Per ospitare il primo re d’Italia la dimora subì alcune modifiche, tra le quali la sopraelevazione della torre e la costruzione di una nuova scuderia. All’interno, gli ambienti furono completamente ristrutturati e rimodernati. Il conservatore del Reale Palazzo di Milano venne appositamente incaricato dell’ammobiliamento, cui provvide trasferendo gli arredi da altre reali residenze.

Il successore di Vittorio Emanuele, Umberto I rivolse una particolare attenzione alla residenza di Sarre, di cui promosse il rinnovamento interno. Tra i lavori realizzati in quell’occasione, figurano le importanti campagne decorative degli ambienti monumentali, ornati con trofei di stambecco e di camoscio. Il castello, che si presenta come un corpo longitudinale con una torre quadrata posta nel centro, può essere considerato un museo della presenza sabauda in Valle d´Aosta.

Nel 1989 il complesso fu acquistato della Regione Valle d’Aosta e, dopo lavori di adeguamento normativo, di restauro e di allestimento, curato dalla Sovritendenza ai Beni Culturali, è oggi nuovamente aperto al pubblico. Al piano terra, un museo illustra la storia del castello di Sarre, il suo rapporto con le più antiche dimore sabaude di caccia, le fasi di ammobiliamento e di rinnovamento abitativo, attraverso disegni e inventari storici.

Al piano nobile, è possibile percorrere la galleria monumentale, visitare la gran sala del gioco e dei trofei venatori e alcune stanze private. Ritratti, cimeli, fotografie, stampe, libri, oggetti preziosi, dipinti, sculture e arredi di pregio accompagnano il visitatore lungo il percorso museale.

Address

Our Address:

castello di Sarre

GPS:

45.7128, 7.252610000000004

Login/Sign up